Nerd Cafe

tech arduino news tuts

Come navigare sul deepWeb in maniera seriamente anonima

Il deepWeb è ormai nella bocca di tutti fortunatamente o sfortunatamente. Fortunatamente perchè in questo modo si diffonde una tecnologia che può essere utilizzata per meritevoli scopi, come sfuggire al DataGate delle grandi multinazionali, salvarsi (letteralmente salvarsi!) dalle censure crudeli e anti-umane di alcuni governi del Mondo o dalle campagne di spionaggio di massa promosse da alcune intelligence governative e private. Sfortunatamente perchè spesso la diffusione da parte dei media del Deepweb ha portato numerosi sprovveduti o ragazzi troppo sicuri di sè a utilizzare tale tecnologia in modo errato, senza  prudenza e sicurezza.   Adesso,dopo questo piccolo appunto, inizia questa piccola guida che si propone di darvi tecniche e consigli per navigare in maniera discretamente (e seria )anonima sul deep-web, con i dovuti accorgimenti e precauzioni. Dico seria perchè, a differenza di altri presunti divulgatori del web – che si limitano a farvi scaricare TOR Broswer e farvi credere già pronti- ,  io vi mostrerò un metodo più dettagliato e quindi sicuro.

Inoltre presuppongo che il vostro sistema operativo sia Windows .

 

I STEP Per avere un livello di anonimato maggiore, il primo step da fare è procurarsi una VPN, ovvero un software che  filtra la vostra attività digitale in una rete virtuale privata e in soldoni maschera il vostro vero indirizzo IP (per cui risultereste facilmente rintracciabili), sostituendolo con un altro. Ad oggi esistono diversi VPN provider che una volta installato il proprio software  vi permettono di utilizzare la loro rete Vpn distribuita in centinaia o migliaia di servers sparsi in tutto il mondo. Partendo dal presupposto che i Vpn gratuiti sono delle vere e proprie truffe e smerdate (che vendono i vostri dati per una goleador a chissacchì) tra quelli a pagamento uno molto affidabile è NordVpn.

NordVpn ha sede legale a Panama(Stato con leggi sulla conservazione dei dati quasi assenti)  e ha servers sparsi in tutti i Continenti. Offre il servizio a pagamento MA DA’ ANCHE la possibilita di usufruire di una versione TRIAL(di prova gratuita) per 3 giorni. Quindi dopo queste noiose ma necessarie spiegazioni, per usufruire di questa prova gratuita cliccate su questo link https://free.nordvpn.com/   – –

Sul campo -email inserite la vostra email più scadente oppure createne una  temporaena con :https://www.mohmal.com/it.

Una volta fatto, andate nella casella della posta e cliccate sul pulsante “Attiva” per confermare il tutto.

In seguito inventate una password e inseritela nei rispettivi campi per creare un account NordVpn ( che vi permetterà di sufruire del Trial).

Ok, adesso scaricate il software NordVpn e installatelo.

Una volta installato, inserite email e password del vostro account nei rispettivi campi e voilà.

Per 3 giorni siete coperti con una Vpn GRATIS.

 

 

II STEP

Windows è più bucato di un colabrodo.

Non è affidabile quando si parla di sicurezza informatica, privacy e tantomeno anonimato.

Quindi se nel vostro computer avete istallato Windows, è buona e possibile cosa installare Virtual Box e utilizzare in virtuale TAILS.

TAILS è un sistema operativo della famiglia Linux, specializzato in navigazione anonima:  non tiene traccie delle vostre attività ed è open source.

Non vi spiegherò come installare una macchina virtuale con Virtual Box ect ect , in quanto il tutorials si allungherebbe all’infinito, ma tranquilli :

fate un giro su You Tube e saprete cosa fare.

 

III STEP

Ok, siete a buon punto.

Prima di avviare Tails con virtual box, su windows avviate la Vpn e scegliete un server per  utilizzare un  nuovo IP.

Ok una volta fatto ciò, avviate virtual box e TAILS.

 

IV STEP

Su Tails avviate il già installato TOR Broswer, e una volta avviato il broswer  andate su -> impostazioni -> sicurezza alta.

Impostando Tor su “Sicurezza alta” avrete disabilitato tutte quelle tecnologie web che rischiano di bruciare il vostro anonimato.(come ad esempio flash, javascript ect).

 

V STEP

Adesso, una volta posto tra voi e colui che vi beccherà vari livelli di protezione, siete sufficientemente pronti per navigare in maniera sufficientemente anonima.

Sufficientemente perchè l’ANONIMATO ASSOLUTO NON ESISTE, LA SICUREZZA ASSOLUTA NON ESISTE, CI SARA’ SEMPRE QUALCUNO PIU’ BRAVO E COMPETENTE DI VOI CHE OSSERVERA’ I VOSTRI PASSI FALSI E POTREBBE RISALIRE ALLA VOSTRA IDENTITA’.

Quindi buon viaggio tra le terre di nessuno, prive di censura e di morale.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *